Lunga lettura -

Lettura breve -

I biscotti esistono da molto tempo. Inizialmente erano solo pezzi di farina duri, secchi e non zuccherati, cotti nei forni e serviti come cibo per i poveri. Intorno al VII secolo, i persiani cominciarono ad arricchire l’impasto con uova e burro; aggiungendo aromi come il miele rendendo i biscotti dolci. I biscotti al pan di zenzero furono i primi biscotti aromatizzati e presto divennero popolari in Asia e in Europa.

Il pan di zenzero fu il predecessore del biscotto moderno ed è ancora usato oggi

 

La parola biscotto deriva dal latino “bis”, che significa due volte, e “cotus”, che significa cotto. Biscotto significa quindi qualcosa che viene cotto due volte. Perché? Il pan di zenzero era creato con la farina avanzata, utilizzata per fare le torte. Quella farina rimaneva nel forno e conteneva il sapore della torta ma diventava dura una volta cotta. I romani, come razione durante i loro viaggi, trasportavano un impasto che veniva cotto una sola volta. Bastava riscaldare di nuovo l’impasto nei forni per consumarli ovunque essi fossero.

Ci sono molte cose di cui bisogna tenere conto nel fare i biscotti

 

A seconda del tipo di biscotti da preparare, ci sono molti ingredienti – latte, uova, burro, miele, frutta secca e spezie – conservati in enormi magazzini all’impianti di produzione, alcuni anche refrigerati. Questi ingredienti vengono inseriti insieme in grandi contenitori rotanti con più pale che mescolano il tutto dopo l’aggiunta di acqua. Si crea l’impasto, una miscela omogenea che viene  fatta ruotare fino a raggiungere la giusta consistenza. L’impasto del biscotto viene quindi inviato a rulli rotanti che lo arrotolano in fogli sottili di circa un metro di larghezza. Gli stampi quindi creano diversi tipi di forme di biscotti e aggiungono nomi e disegni. I biscotti sono ora pronti per essere cotti.

Dall’impasto al biscotto su un grande nastro trasportatore

 

I biscotti crudi si muovono su un nastro trasportatore nei forni a tunnel, dove i bruciatori a olio cuociono i biscotti. Per i biscotti che richiedono un tempo di cottura da 3 a 5 minuti  e un sistema sempre in movimento, i forni devono essere lunghi circa 80 metri. I biscotti, uscendo dai forni sullo stesso trasportatore, sono cotti ma privi di aroma. Gli aromi e l’olio si aggiungono quando i biscotti sono appena sfornati e caldi, dopo averli pesati e confezionati automaticamente in un imballaggio resistente all’umidità.

Nei forni a tunnel lunghi 45 metri, ogni biscotto cuoce per alcuni minuti.

 

Gli impianti che producono biscotti devono soddisfare diversi requisiti statutari in materia di salute e sicurezza, come per esempio la sicurezza alimentare, l’igiene e requisiti ambientali rilevanti per l’industria alimentare. Esistono garanzie sulla qualità per le materie prime, prodotti in fabbricazione e prodotti finiti – aspetto visivo, test del morso, test di croccantezza, durezza, test aromatizzanti e consistenza del lotto.

 

L’aria compressa è importante nel processo di fabbricazione dei biscotti, essendo coinvolta nello spostamento dell’impasto, nelle attrezzature utilizzate per erogare l’ingrediente necessario e nelle elettrovalvole utilizzate per stampare fogli di imballaggio. L’aria compressa necessaria nell’industria alimentare è di tre tipi. Questi dipendono da quanto l’aria è in contatto con il cibo che viene prodotto. Esiste l’aria ‘a basso rischio senza contatto’ è quell’aria che non incontra il cibo; ed è a basso rischio anche se entra in contatto. Anche l’aria “ad alto rischio senza contatto” viene tenuta lontana dagli alimenti, ma comporta il rischio di contaminare il cibo se entra in contatto. Infine, c’è l’aria compressa che viene utilizzata direttamente con il prodotto finale, chiamata “Aria di contatto”. Dal momento che quest’aria è sempre a contatto con il cibo, è necessario che sia il più possibile filtrata e disidratata.

 

 

I compressori privi di olio sono parte integrante dell’industria alimentare. Il requisito di aria pura e secca è il motivo per cui i compressori privi d’olio (oil-free) sono la soluzione migliore per l’industria alimentare. ELGi ha aperto la strada allo sviluppo di compressori a vite oil-free comunemente utilizzati nell’industria dei biscotti in India e detiene una quota importante del mercato indiano.

 

Scopri qui l’intera gamma di prodotti ELGi.

Altre storie