Lunga lettura -

Lettura breve -

Considerando i 7.5 milioni di pendolari dei treni locali in India, è sorprendente assistere all’avvicinarsi e alla partenza di una tale meraviglia da una stazione trafficata. Divenuto il sostentamento di milioni e l’ancora di salvataggio per molti di più ancora, questo viaggio di trasformazione della Ferrovia Indiana può essere attribuito all’uso di tecnologie innovative che continuano ancora oggi.

Quello che cominciò come un importante viaggio di un singolo treno, composto da quattordici carrozze con 400 persone a bordo, il 16 Aprile 1853, è ora la più grande rete ferroviaria monopolizzata nel mondo! La Ferrovia Indiana è organizzata in 16 zone, ognuna delle quali ricopre un’area geografica che va da 4.000 a 11.000 chilometri percorsi. Con più di 63.000 chilometri percorsi in totale e più di 7.000 stazioni, la Ferrovia Indiana gestisce più di 20.000 treni passeggeri al giorno, per tutta l’India.

Rapidi passi in avanti, segnati dall’innovazione tecnologica e collaborazione, sono stati guidati dai progetti della Build Operate Transfer (BOT), dalla partnership tra pubblico e privato e da Jointventure. Il progetto ferroviario Konkan, di 760 km, otto anni di progetto in collaborazione con il governo di Maharashtra, Goa e Karnataka, è stato il primo di questa collaborazione, iniziata nel lontano 1990.

Le Ferrovie Indiane hanno dato una svolta con il design e lo sviluppo della tecnologia per le locomotive elettriche con il sistema di frenatura dinamico e rigenerativo. Si dice che questa nuova tecnologia potrebbe salvare le locomotive dall’usura in quanto in grado di ridurre l’attrito.

Una caratteristica interessante del sistema di frenatura rigenerativo è che utilizza l’energia generata dal motore delle locomotive. Con questo sistema di frenatura rigenerativo, la Ferrovie Indiane riescono a risparmiare fino al 10 percento sulle spese elettriche, con un risparmio annuale di circa 6.000 milioni di rupie indiane!

Il viaggio delle Ferrovie Indiane è oggi in collaborazione con aziende come la Elgi Equipments.

Le Ferrovie Indiane sono state per ELGi l’unico grande cliente per più di tre decadi. Più del 90 percento delle locomotive elettriche, il 60 percento delle locomotive diesel e il 60 percento dei veicoli ferroviari EMU usano i compressori d’aria ELGI per i sistemi di frenatura.

Dal miglioramento del design, fino alla fornitura di servizi clienti efficienti, le Ferrovie Indiane sono indubbiamente moderne, in costante evoluzione nel tempo con consegne più brevi, con un migliore controllo dell’inventario e ridotti costi d’acquisto. Progettato per essere il migliore, il passeggere viene sempre messo al primo posto.

Il sistema di frenatura dinamico ELGi è ampiamente usato nell’industria ferroviaria, sia in India che all’estero. Per saperne di più sui compressori d’aria ELGi e i relativi prodotti che offre, visitate il nostro sito elgi.com

Altre storie