Lunga lettura -

Lettura breve -

Nella passato gli edifici più alti appartenevano ai sovrani e ai re, come palazzi e castelli. Dal 13° secolo in poi, gli edifici più alti del mondo sono stati cattedrali, dalla Cattedrale di St. Paul, a Londra, fino all’iconica Cattedrale di Colonia, in Germania.

Le due guglie della cattedrale di Colonia, una volta la struttura più alta del mondo

I grattacieli, tuttavia, sono alti più di 150 metri e solo poche cattedrali erano così alte. L’edificio Singer, costruito nel 1908, demolito nel 1968, fu il primo ‘Skyscraper’, raggiungendo un’altezza di 186 metri. Gli edifici del 20esimo secolo erano caratterizzati da una nuova tecnica, in modo tale che il terreno potesse sostenere edifici più alti e pesanti. Questi cassoni usati sono stati installati al di sotto del livello del terreno, trattenendo il fango e l’acqua, creando così uno spazio di lavoro.

La Skyline di New York è stato l’edificio più alto del mondo dal 1908 al 1974

 

L’edificio di Woolworth di 241 metri ha ottenuto il titolo di “World’s Tallest” dal 1912 al 1930, con cassoni usati. I cassoni possono essere impermeabili se grandi, ma i cassoni pneumatici più piccoli utilizzano aria compressa. I cassoni pneumatici sono sigillati nella parte superiore e riempiti con aria compressa per mantenere l’acqua e il fango in profondità con il vantaggio di fornire condizioni di lavoro a secco, che è una situazione migliore nella costruzione. Una camera di equilibrio consente l’accesso alla camera. I lavoratori spostano il fango da terra in una fossa piena d’acqua, collegata da un tubo alla superficie. Una gru in superficie rimuove il terreno con un secchio a conchiglia.

Cassoni per costruzioni più grandi

 

La pressione dell’acqua nel tubo equilibra la pressione dell’aria, con l’aria in eccesso che fuoriesce dal tubo. Il flusso d’aria pressurizzata deve essere costante per assicurare regolari cambi d’aria per i lavoratori e per prevenire l’eccessivo afflusso di fango o acqua alla base. Il Woolworth fu anche il primo edificio ad utilizzare la costruzione in cemento su una struttura in acciaio, come anche la Chrysler e l’Empire State Building. Ma come potevano prendere il cemento così in alto sullo scheletro d’acciaio dell’edificio?

 

Guniting, inventato dal tassidermista americano Carl Akeley nel 1900, è un processo di soffiatura di materiale secco grazie ad un tubo con l’aiuto di aria compressa. Bagnando il materiale mentre viene rilasciato, questo si attacca a una superficie. Inizialmente fu utilizzato per rattoppare vecchi edifici con cemento, venne adattato dagli operai in muratura alla costruzione, quindi il calcestruzzo viene trasportato in una forma semi liquida prima che si depositi. L’aria compressa e una pompa azionata ad aria, appositamente progettata, spingono una pre-miscela secca di cemento e sabbia in un ugello. Prima dell’espulsione, l’acqua è mescolata. La quantità d’acqua controllata forma la malta con la giusta consistenza per intonacare una superficie, come un muro, in quanto la malta viene proiettata su di essa.

Guniting è il processo di spruzzatura di calcestruzzo bagnato in una rete metallica

 

Ancora oggi il guniting impiega compressori d’aria portatili a motore diesel che forniscono tra i 7 e i 16 metri cubi al minuto di aria compressa. Queste macchine sono utilizzate in ambienti difficili e richiedono compressori altamente resistenti e maneggevoli.

 

Guniting poteva essere utilizzato solo fino a un certo limite. Man mano che le strutture di cemento diventavano più alte, iniziarono ad essere utilizzate pompe di cemento. Dopo che l’Empire State Building fu completato nel 1931, svettando sopra l’altezza della Torre Eiffel francese, i grattacieli iniziarono a spuntare in tutto il mondo. Il CTBUH (Council on Tall Buildings and Urban Habitat), istituito nel 1969, è l’autorità sull’altezza dei grattacieli. Ritengono che gli edifici sopra i 300 metri di altezza (l’altezza della Torre Eiffel) siano grattacieli altissimi.

Shanghai Pudong District, con le sue 3 mega torri. Torre di Shanghai sulla destra.

 

Oggi ci sono oltre 100 edifici che superano questo, con il Burj Khalifa di Dubai in cima alla lista, alto 828 metri. La città di Dubai ha 22 “supertalls”, più del doppio di Shenzhen e Guanghzou in Cina, che ne hanno 9 ciascuna. La Cina ha avuto un boom nella costruzione di grattacieli nel 21° secolo e ospita la metà degli edifici del mondo sopra i 400 metri. In effetti, la Torre di Shanghai è più alta del Burj Khalifa, quando viene misurato il piano più alto occupato. Con l’Arabia Saudita che pianifica la torre di Jeddah, i grattacieli diventeranno più alti.

 

I compressori d’aria ELGi utilizzano una tecnologia all’avanguardia e sono strumenti che supportano la costruzione e consentendo alle persone di raggiungere le altezze a cui mirano. Leggi di più su ELGi.

Altre storie